FUTURAFRIKA

• Un nuovo volto dell'Africa e della Diaspora africana •

#danonperdere: da giovedì 3 a domenica 5 ottobre ritorna a Ferrara il festival di Internazionale.Giunto alla sua ottava edizione, il festival ospiterà personaggi di rilievo provenienti da tutto il mondo e tra i protagonisti che animeranno il festival vi sono grandi personalità del Continente e di origini africane. Per citarne alcune: Teju Cole, Esraa Abdel Fattah, Binyavanga Wainaina, Igiaba Scego and more.Scontato dire che gli ospiti affronteranno temi e discuteranno di idee che non riguardano solamente il panorama africano, ma anche quello italiano. E soprattutto, quello internazionale.Save the date and be there![Da in alto a sinistra: Cristina Ubax Ali Farah, Teju Cole, Issandr el Amrani, Esraa Abdel Fattah, Dagmawi Yimer, Amir Issaa, Esther Elisha, Ntone Edjabe, Denis Mukwege, Lola Shoneyin, Binyavanga Wainaina, Igiaba Scego, Tareke Brhane, Aurelia Weintz]

#danonperdere: da giovedì 3 a domenica 5 ottobre ritorna a Ferrara il festival di Internazionale.

Giunto alla sua ottava edizione, il festival ospiterà personaggi di rilievo provenienti da tutto il mondo e tra i protagonisti che animeranno il festival vi sono grandi personalità del Continente e di origini africane. 

Per citarne alcune: Teju Cole, Esraa Abdel Fattah, Binyavanga Wainaina, Igiaba Scego and more.

Scontato dire che gli ospiti affronteranno temi e discuteranno di idee che non riguardano solamente il panorama africano, ma anche quello italiano. E soprattutto, quello internazionale.

Save the date and be there!

[Da in alto a sinistra: Cristina Ubax Ali Farah, Teju Cole, Issandr el Amrani, Esraa Abdel Fattah, Dagmawi Yimer, Amir Issaa, Esther Elisha, Ntone Edjabe, Denis Mukwege, Lola Shoneyin, Binyavanga Wainaina, Igiaba Scego, Tareke Brhane, Aurelia Weintz]

‪#‎FlashbackFriday‬ | ‪#‎AfroEurope‬ Articolo di African Concord No. 36, 1 gennaio 1990.

‪#‎FlashbackFriday‬ | ‪#‎AfroEurope‬ Articolo di African Concord No. 36, 1 gennaio 1990.

#DiasporicTales: AFRICAN MIGRANTS IN İSTANBUL«“The majority of Africans are well-educated and arrive in Turkey to set up businesses. Some open individual trades […] others end up doing petty commodity trade.[…]Africa and Turkey lie in reciprocal attraction: Africans come to Turkey not only to reach Europe, but to do business, to study and make a home; Turks go to African countries and open embassies, schools, organizations, businesses.However, mutual attraction does not necessarily mean equal understanding.»
 [via Invisible Cities]

#DiasporicTales: AFRICAN MIGRANTS IN İSTANBUL

«“The majority of Africans are well-educated and arrive in Turkey to set up businesses. Some open individual trades […] others end up doing petty commodity trade.
[…]
Africa and Turkey lie in reciprocal attraction: Africans come to Turkey not only to reach Europe, but to do business, to study and make a home; Turks go to African countries and open embassies, schools, organizations, businesses.

However, mutual attraction does not necessarily mean equal understanding.»

 [via Invisible Cities]

#savethedate: dal 15 settembre partirà ufficialmente la campagna Indiegogo per sostenere “Blaxploitalian: Cent’Anni di Afrostorie nel Cinema Italiano”, il nuovo documentario del regista Fred Kuwornu.Il lancio si terrà lunedì alle 16 presso ‘Università di Bologna, Aula 2, in Via Zamboni 33; e oltre al regista saranno presenti l’antropologo Luca Jourdan, lo scrittore italo-somalo Antar Mohamed Maricola, l’autore italo-angolano Antonio Dikele Distefano and many more.Contribuite alla realizzazione del documentario e seguite il work in progress sulla pagina ufficiale Blaxploitalian. Support.

#savethedate: dal 15 settembre partirà ufficialmente la campagna Indiegogo per sostenere “Blaxploitalian: Cent’Anni di Afrostorie nel Cinema Italiano”, il nuovo documentario del regista Fred Kuwornu.

Il lancio si terrà lunedì alle 16 presso ‘Università di Bologna, Aula 2, in Via Zamboni 33; e oltre al regista saranno presenti l’antropologo Luca Jourdan, lo scrittore italo-somalo Antar Mohamed Maricola, l’autore italo-angolano Antonio Dikele Distefano and many more.

Contribuite alla realizzazione del documentario e seguite il work in progress sulla pagina ufficiale Blaxploitalian. Support.

Il tono di alcune domande suona un po’ #africaisacountry, ma condividiamo l’intervista che la leggendaria Angélique Kidjo ha rilasciato per la Repubblica in occasione dei suoi prossimi live in Italia: questa sera a Roma e mercoledì 10 a Cosenza.«Per fare progredire l’immagine dell’Africa, così ricca di diversità e culture ancora incontaminate, dobbiamo saper raccontare la nostra storia con i nostri mezzi, modi e contenuti».

Il tono di alcune domande suona un po’ #africaisacountry, ma condividiamo l’intervista che la leggendaria Angélique Kidjo ha rilasciato per la Repubblica in occasione dei suoi prossimi live in Italia: questa sera a Roma e mercoledì 10 a Cosenza.

«Per fare progredire l’immagine dell’Africa, così ricca di diversità e culture ancora incontaminate, dobbiamo saper raccontare la nostra storia con i nostri mezzi, modi e contenuti».

#Consiglio di #lettura: FRANCOPHONE AFROPEAN LITERATURESEdito da Nicki Hitchcott e Dominic Thomas, “Francophone Afropean Literatures” esplora il concetto di Afro-Europe analizzando il modo in cui scrittori africani francofoni vivono il loro complesso rapporto con la società, cultura e storia europea.Il libro, che raccoglie saggi e brevi racconti di alcuni dei più grandi autori Afropean, esamina il modo in cui l’Africanness ha (ri)definito l’Europeanness.In un momento socio-storico-culturale come questo, il volume è un must per chiunque voglia farsi un’idea su un concetto che inizia a modellarsi grazie alle voci di una comunità europea afro-discendente.

#Consiglio di #lettura: FRANCOPHONE AFROPEAN LITERATURES

Edito da Nicki Hitchcott e Dominic Thomas, Francophone Afropean Literatures esplora il concetto di Afro-Europe analizzando il modo in cui scrittori africani francofoni vivono il loro complesso rapporto con la società, cultura e storia europea.

Il libro, che raccoglie saggi e brevi racconti di alcuni dei più grandi autori Afropean, esamina il modo in cui l’Africanness ha (ri)definito l’Europeanness.

In un momento socio-storico-culturale come questo, il volume è un must per chiunque voglia farsi un’idea su un concetto che inizia a modellarsi grazie alle voci di una comunità europea afro-discendente.

#festivaletteratura: Di ritorno da una grande giornata di cultura e letteratura.Ieri abbiamo avuto la fortuna e l’onore di assistere all’incontro con due grandi scrittori africani: il nigeriano-americano Teju Cole e la zimbabwese NoViolet Bulawayo.Entrambi gli autori hanno presentato la traduzione italiana del romanzo con cui hanno debuttato: “Città Aperta” di Cole (pubblicato da Einaudi) e “C’e’ bisogno di nuovi nomi” di Bulawayo (Bompiani).Dire che gli incontri ci hanno entusiasmato e ispirato è poco, ma vorremmo condividere con voi solo un breve pensiero sviluppato da Teju Cole:La lettura è un cammino e nel contempo un disegno: una linea iniziale che tracciamo sulla quale poi ci incamminiamo.

#festivaletteratura: Di ritorno da una grande giornata di cultura e letteratura.

Ieri abbiamo avuto la fortuna e l’onore di assistere all’incontro con due grandi scrittori africani: il nigeriano-americano Teju Cole e la zimbabwese NoViolet Bulawayo.

Entrambi gli autori hanno presentato la traduzione italiana del romanzo con cui hanno debuttato: “Città Aperta” di Cole (pubblicato da Einaudi) e “C’e’ bisogno di nuovi nomi” di Bulawayo (Bompiani).

Dire che gli incontri ci hanno entusiasmato e ispirato è poco, ma vorremmo condividere con voi solo un breve pensiero sviluppato da Teju Cole:

La lettura è un cammino e nel contempo un disegno: una linea iniziale che tracciamo sulla quale poi ci incamminiamo.

#danonperdere: PRESENTAZIONE NAPPYTALIAIn occasione della nascita del blog Nappytalia, le sistas di Afro-Italian Nappy Girls organizzano in data 21 settembre un nappy hour per presentare il loro nuovo sito.Afro-Italian Nappy Girls è una community nata su facebook e riunisce tutte le ragazze afro-italiane che hanno deciso di riabbracciare il capello naturale Afro, abbandonando così le dannose stirature chimiche e demolendo un canone di bellezza imposto dalla cultura occidentale.Il nappy hour si terrà al Gogol Ostello a partire dalle 16.30.#savethedate and be there! 

#danonperdere: PRESENTAZIONE NAPPYTALIA

In occasione della nascita del blog Nappytalia, le sistas di Afro-Italian Nappy Girls organizzano in data 21 settembre un nappy hour per presentare il loro nuovo sito.

Afro-Italian Nappy Girls è una community nata su facebook e riunisce tutte le ragazze afro-italiane che hanno deciso di riabbracciare il capello naturale Afro, abbandonando così le dannose stirature chimiche e demolendo un canone di bellezza imposto dalla cultura occidentale.

Il nappy hour si terrà al Gogol Ostello a partire dalle 16.30.

#savethedate and be there! 

#daleggere: UN’ILIADE PER L’AFRICA, di Igiaba Scego«La speranza, si è detto, può venire solo dalla cultura. Sette anni fa fare un festival di letteratura in questa zona di mondo era un azzardo.Oggi un successo monitorato da New Yorker, Bbc, Cnn.»

#daleggere: UN’ILIADE PER L’AFRICA, di Igiaba Scego

«La speranza, si è detto, può venire solo dalla cultura. Sette anni fa fare un festival di letteratura in questa zona di mondo era un azzardo.Oggi un successo monitorato da New Yorker, Bbc, Cnn.»

Condividi su Facebook